Google Adsense



Tekken 5


Storia:
Il quarto torneo è quasi giunto al termine. I giudici del torneo inviano a Kazuya Mishima un comunicato ufficiale: “il vincitore del settimo stage del torneo, per abbandono, è Kazuya Mishima. Prego procedere verso lo stage finale”. Malgrado Kazuya capì che la scomparsa di Jin Kazama avvenne per opera di Heihachi, un sorriso spavaldo si dipinse sul suo volto mentre procedeva verso lo stage finale. Mentre si preparava al combattimento contro Kazuya, Jin subì un'imboscata da parte della Tekken Force. Jin ne mise al tappeto centinaia... ma infine fu catturato e portato via... Padre e figlio ancora una volta erano pronti a combattere... Una volta che furono uno di fronte all'altro Kazuya chiese al padre cosa ne avesse fatto di Jin Kazama... Heihachi rispose sprezzante che glielo avrebbe rivelato alla fine del combattimento. Dopo un'estenuante scontro alla fine uscì vincitore nuovamente il capostipite della famiglia Mishima... Tuttavia Heihachi non uccise Kazuya, ma lo invitò a seguirlo se avesse voluto vedere il proprio figlio, dopodichè condusse Kazuya fuori dall'arena. Qualche ora dopo i due si addentrarono nel territorio della Mishima Zaibatsu. Un imponente tempio si stagliava nel mezzo di una foresta avvolta dalla nebbia. I due entrarono nell'Honmaru... Alla vista di Jin, svenuto e incatenato,gli occhi di Kazuya si illuminarono di una luce sinistra... Heihachi si accorse che un'oscura presenza regnava nel corpo di Kazuya, che infine si scoprì essere Devil. Devil rivelò a Heihachi di essersi scisso in due metà dopo aver perso contro di lui nel secondo torneo, e la metà mancante entrò proprio nel corpo di Jin Kazama in coincidenza con la scomparsa di Jun. L'ora della resurrezione di Devil era giunta! Con un sovrannaturale potere telecinetico sbalzò Heihachi fuori dalla sala e cercò di risvegliare la sua metà, che per sei anni si era rifugiata nel corpo del figlio, ma non vi riuscì a causa del sangue Kazama. Kazuya riuscì a riprendere possesso del proprio corpo tramite una tecnica per unificare il suo potere a quello di Devil. Al fine di riconquistare tutto ciò che perse venti anni prima Kazuya doveva eliminare l'ultimo ostacolo in grado di fermarlo: Jin Kazama. Jin riuscì a dominare il demone all'interno del suo corpo e desideroso di porre fine al clan Mishima si scagliò contro suo padre per ucciderlo. Dopo una feroce battaglia Jin riuscì a sconfiggere il padre. Heihachi una volta ripresa conoscenza voltò le sue spalle a Kazuya. “ Patetico miserabile... Vigliacco spregevole!”. "Dopo si rivolse a Jin "Il tuo potere sarà mio... E' ora di morire ragazzo!"Iniziò la battaglia tra Jin ed Heihachi. Accecato dall'ira Jin sconfisse Heihachi mentre due ali nere si dispiegavano dalla sua schiena. Proprio mentre Heihachi pensava di essere spacciato, una visione apparì dinnanzi a Jin... un sorriso affiorò sul volto del giovane che lasciò Heihachi senza infliggergli il colpo finale. La visione che Jin ebbe raffigurava sua madre, Jun Kazama. “Kazama Jun vi ha salvato.” disse Jin... volse le spalle agli avversari risparmiati e prese il volo.

Il frastuono della battaglia lasciò spazio al silenzio mentre Heihachi e Kazuya giacevano sconfitti al tappeto. Il silenzio fu presto interrotto da elicotteri in avvicinamento. Il ruggito degli elicotteri aumentò e si sentì il suono di qualcosa che veniva espulsa. Un gruppo di Jack irruppe attraverso il tetto. Al principio Heihachi sospettò che fosse Kazuya il responsabile dell'intrusione ma vide che Kazuya era sorpreso tanto quanto lui dell'attacco improvviso. “Perchè siete qui?” ringhiò Heihachi all'avanzare dello squadrone di Jack. Heihachi e Kazuya combatterono parecchie ondate di Jack, ma i rinforzi giungevano tanto velocemente quanto i Jack venivano distrutti. Heihachi cominciò a perdere fiato. Kazuya tradì Heihachi scagliandolo nel mezzo dell'esercito di Jack, e sfruttò l'opportunità per fuggire da Honmaru. Poco dopo, un'immensa esplosione devastò il tempio. Nei pressi dell'esplosione, la battaglia veniva osservata da un uomo vestito di nero. Sollevò la mano all'altezza del suo orecchio e parlò al suo auricolare. “Heihachi Mishima... è morto...”. In quel momento, un Jack lo attaccò da dietro ma in un istante venne tagliato in due mentre l'uomo scomparve. Honmaru era completamente distrutta, al suo posto ormai c'era un inferno di fuoco. Una pila di detriti venne spazzata via mentre una gigantesca figura emerse dal sottosuolo inosservata. Il giorno dopo, la notizia della morte di Heihachi Mishima si diffuse rapidamente nel globo. Molti pensarono che la morte di Heihachi sarebbe stata la fine della Mishima Zaibatsu, ma qualcuno ne aveva preso il controllo in gran segreto, e gli affari proseguirono come di consueto. Un mese dopo fu annunciato che la Mishima Zaibatsu avrebbe ospitato il King of Iron Fist Tournament 5

Caratteristiche:
Tekken 5 è un vero e proprio ritorno alle origini date le numerose critiche dei fan alle innovazioni del capitolo precedente. A strizzare l'occhio al passato comincia subito Galaga (il minigioco di aeronavi spaziali con cui si apriva il primo Tekken) presente anche durante il caricamento di Tekken 5. Scompaiono i dislivelli negli stage così come gli ostacoli, rendendo gli stage molto più piatti a livello strategico ma con meno difetti e bug al fine di un miglior bilanciamento del gioco. Scompaiono anche le prese tecniche del cambio di posizione e la possibilità di muoversi prima del fatidico "Fight!" dello speaker. La grafica viene pompata al massimo e considerata ciò che di meglio la Playstation 2 possa offrire. Viene introdotta per la prima volta nella serie la possibilità di personalizzare il proprio combattente con equipaggiamenti aggiuntivi, oggetti e la possibilità di cambiare il colore delle outfit, il tutto acquistabile con denaro G (Gold) ricavato dai vari combattimenti. Inoltre vengono introdotti i Ghost (intelligenza artificiale che ripropone strategie, combo e tattiche di giocatori reali), e il Ranking system. Il numero dei personaggi sale vertiginosamente col ritorno di moltissime vecchie glorie, tra cui Anna Williams, Baek Doo San, Bruce Irvin, Ganryu, Mokujin e Wang Jinrei. Mentre fanno il loro esordio Asuka Kazama, Feng Wei, Raven e il piccolo Roger Jr. Finalmente avremo la possibilità di poter utilizzare per la prima volta la versione demoniaca di Jin Kazama, ovvero Devil Jin e i possessori di un action replay potranno utilizzare con un cheat Jinpachi Mishima, boss finale del gioco e fondatore della Mishima Zaibatsu.

Modalità di gioco:
  • Story Battle: Selezionato il nostro personaggio vedremo il prologo della sua storia attraverso alcuni disegni introduttivi narrati dallo speaker. Dovremo competere al quinto torneo del King of Iron Fist Tournament. Giunti al quarto e poi al settimo incontro ci imbatteremo contro i rivali o contro i partner del nostro combattente, questi sottoboss saranno introdotti da un breve filmato in grafica di gioco, e una volta sconfitti un secondo filmato ci mostrerà degli importanti risvolti sulla trama e sulle relazioni tra i vari personaggi. Lo stage successivo generalmente è ambientato in una cattedrale dove dovremo vedercela con Devil Jin per poter proseguire fino allo stage finale, in cui incontreremo niente meno che il fondatore della Mishima Zaibatsu, il possente Jinpachi Mishima. Una volta completata la modalità vedremo il finale del nostro personaggio.
  • Arcade Battle: Classica modalità uguale a quella del coin op, scelto il nostro personaggio dovremo competere nel torneo e sconfiggere otto avversari per poter essere proclamati King of The Iron Fist Tournament. Una volta completata questa modalità partirà un filmato in grafica di gioco standard per tutti i personaggi. In questa modalità potremo scontrarci contro i Ghost di alcuni combattenti.
  • Time Attack: In questa modalità affronteremo il percorso Arcade standard (ovvero 2 round e 8 stage), ma lo scopo sarà quello di concluderlo nel minor tempo possibile al fine di scalare la classifica.
  • Versus Battle: Combattimento contro un altro giocatore, ogni giocatore sceglie il proprio personaggio con relativi punti salute (handicap) per equilibrare il match e ci si prepara per emozionanti sfide uno contro uno.
  • Team Battle: Battaglia a squadre, si possono scegliere fino a 8 giocatori per squadra, vince il team che riesce a eliminare tutti i componenti della squadra avversaria.
  • Survival: In questa modalità affronteremo un numero infinito di avversari, possedendo soltanto una barra d'energia che si ricaricherà leggermente dopo ogni scontro vinto, lo scopo è quello di ottenere il maggior numero di avversari sconfitti scalando la classifica.
  • Practice: In questa modalità abbiamo la possibilità di far pratica con il nostro personaggio preferito, imparare alla perfezione il sistema di gioco, nuove mosse, nuove combo, prese multiple, stringhe da dieci colpi e tutto ciò che il gioco ha da offrire.
  • Tekken Devil Within: Questa modalità strutturata come un picchiaduro a scorrimento permette al giocatore di vestire i panni di Jin Kazama e di combattere attraverso vari livelli per cercare di liberarsi del suo demone interiore... La modalità, dichiarata non canonica da Harada stesso, comincia con le investigazioni di Jin su un presunto avvistamento della madre, successivamente lo porteranno a indagare alla G Corp dove dovrà affrontare cloni di Heihachi, modelli di Jack ipertecnologici fino ad un improbabile risveglio di Ogre. Questa modalità è forse il minigioco meno apprezzato della storia di Tekken, a causa del singolo personaggio utilizzabile (nonostante la possibilità di trasformarsi in Devil Jin), gli scenari labirintici, ripetitivi e poco ispirati e il sistema di combattimento che non è nemmeno simile a quello del gioco originale.
  • Arcade History: In questa modalità potremo rigiocare alle versioni arcade di Tekken, Tekken 2 e Tekken 3. Purtroppo proprio essendo versioni Arcade sono provviste solo di questa modalità senza neanche avere la possibilità di visionare i filmati finali.
  • Theater: Permette di riascoltare le musiche del gioco e di rivedere i filmati in CG, filmati di introduzione, opening e finali di tutti i personaggi. Purtroppo non è possibile registrare le partite come in Tekken 4 o rivedere gli intermezzi della modalità Story Battle.
  • Customize: Modalità che permette di acquistare ed equipaggiare gli abiti, gli accessori e gli oggetti dei vari personaggi in modo da poterli personalizzare a proprio gusto.

    Date di rilascio:
    • Produttore: Namco
    • Distributore: Namco
    • Arcade: Autunno 2004
    • Ps2 (Giap.): Marzo 2005
    • Ps2 (USA): Febbraio 2005
    • Ps2 (Europa): Giugno 2005


    Copertina:



    Video introduttivo: